-->

Il sistema Kanban per la gestione delle scorte

By 18 Novembre 2020Articoli
il sistema kanban per la gestione delle scorte

Diminuire i lead time ed aumentare l’efficienza del sistema produttivo

Dopo un periodo in cui ci siamo affidati al sistema MRP per il lancio degli ordini di produzione, si è deciso di ritornare a gestire le scorte grazie al metodo KANBAN, un sistema semplice ed efficace che ci ha accompagnato per oltre un ventennio.

Il sistema Kanban è un metodo di gestione delle scorte PULL, finalizzato quindi a conseguire alti volumi produttivi utilizzando minimi livelli di scorte di materie prima, WIP (semi lavorato) e prodotti finiti.

Con il termine Kanban si intende un cartellino che identifica un determinato quantitativo di un preciso codice di materiale, sia finito, semilavorato o di acquisto, che ha il compito di autorizzare le operazioni di rifornimento e produzione di componenti a monte. Ogni Kanban è quindi caratterizzato da un codice e da quantità, oltre che da un suo proprio percorso ed è legato al materiale di pertinenza in un magazzino, e finché il materiale è giacente, funge da semplice identificativo.

A differenza del sistema MRP, in cui la produzione “spinge” i beni verso i clienti a valle e di conseguenza il flusso di prodotto avviene sulla base della previsione della domanda futura, il sistema Kanban non parte da una previsione, bensì dalla concreta esigenza manifestatasi a valle del processo produttivo. Il Kanban costituisce dunque uno strumento gestionale mediante il quale si può organizzare un processo produttivo, con l’obiettivo di garantire contemporaneamente flessibilità, qualità, produttività e bassi tempi di risposta.

“Da un punto di vista strettamente legato alla produzione, questo tipo di sistema, ha lo scopo di ridurre l’entità dei lotti di produzione, per diminuire anche i lead time ed aumentare l’efficienza e l’elasticità del sistema produttivo”

il sistema kanban per la gestione delle scorte